Crea sito
Curiosità

🔶CURIOSITA’🔷

Oggi alle 20.45 saranno visibili ad occhio nudo i satelliti Starlink.

Si tratta di un progetto avviato dall’agenzia spaziale SpaceX del noto imprenditore Elon Musk, volto a creare una costellazione satellitare in grado di garantire una connessione a larga banda in tutto il mondo.
La costellazione sarà costituita da migliaia di satelliti miniaturizzati, prodotti in massa e collocati in orbita terrestre bassa, che lavoreranno in sintonia con i ricetrasmettitori terresti. Si prospetta un lancio totale di 10.000 satelliti nel corso del decennio.
Lo scorso 22 Aprile 2020 è stato effettuato con successo l’ennesimo lancio.
•
•

La propulsione degli Starlink viene fornita da un motore elettrico che sfrutta l’effetto Hall. Questo sistema prevede la ionizzazione di un gas tramite un campo elettromagnetico che successivamente viene espulso creando la spinta per il satellite.
Il motore ad effetto Hall viene utilizzato per raggiungere l’orbita finale nella prima fase di volo, per evitare gli ostacoli ed i detriti spaziali e per effettuare le manovre di rientro una volta terminata la vita operativa del satellite.
•
•

Per riuscire a posizionare correttamente i satelliti in orbita, SpaceX ha sviluppato un proprio sistema di navigazione che utilizza le stelle per orientarsi. In questo modo vengono direzionate correttamente le antenne verso terra anche durante eventuali manovre per evitare gli ostacoli.
•
•
Gli Starlink sono dotati di ruote di reazione che sfruttano il principio di conservazione del momento angolare per variare l’orientamento del satellite. Per fare ciò, ogni satellite è dotato di 4 giroscopi che, girando in un senso imprimono allo Starlink una rotazione nel verso opposto.
•
•
Grazie a questo sistema, nei primi tre mesi di attività i satelliti portati in orbita a maggio hanno già effettuato 16 manovre per evitare collisioni in modo completamente autonomo.