Crea sito
Senza categoria

I TESSUTI SINTETICI

La tecnologia moderna ha toccato tutte le sfere dell’attività umana e l’industria tessile è l’esempio più lampante della scienza al servizio della famiglia di tutti i giorni. A causa della sintesi chimica del dotto per produrre fibre con proprietà desiderate dobbiamo distinguere tessuti artificiali e sintetiche.

Inoltre, le fibre sintetiche sono costituite da polimeri prodotti da certe reazioni chimiche e le materie prime per esso sono petrolio, gas naturale o carbone. Di tessuti sintetici con proprietà speciali fabbricati sono ad esempio abbigliamento, indumenti protettivi per condizioni estreme, di forma.

Oltretutto, le fibre sintetiche sono prodotte da una trasformazione fisica delle materie prime e l’’esempio più noto di un tale tessuto è viscosa ottenuta da cellulosa (legno).

Tessuti dalle fibre sintetiche hanno diversi vantaggi e svantaggi rispetto ai materiali naturali.

VANTAGGI E SVANTAGGI DEI TESSUTI SINTETICI

Da tessuti sintetici i vantaggi includono qualità.

Durevolezza. I tessuti artificiali sono migliorati in resistenza all’usura, non marciscono, nessun danno da parassiti e muffe. Vi è una tecnologia sbiancamento speciale e successiva tintura di fibre fornisce solidità del colore. Alcuni tessuti sintetici sono un gruppo instabile alla luce solare.

Leggerezza. Abbigliamento fatta di materiali sintetici pesa molto meno rispetto ai suoi omologhi naturali. Si asciuga rapidamente. La maggior parte delle fibre sintetiche non assorbono umidità o hanno proprietà idrorepellenti, cioè hanno una bassa igroscopicità.

Gli svantaggi sono causati dal fattore che il materiale artificiale può essere una cattiva influenza sull’organismo vivente.

Sintetici accumulano elettricità statica (elettrificato)e si può verificare le allergie, ipersensibilità ai componenti chimici.

La maggior parte dei tessuti artificiali non assorbono l’umidità e, di conseguenza, non assorbono il sudore e hanno basse proprietà igieniche.

Alcune proprietà delle fibre sintetiche possono avere senso sia positivo che negativo, a seconda del materiale utilizzato. Per esempio, se il tessuto non è traspirante, è poco igienica per indossare ogni giorno. Ma i vestiti superiori di un tale materiale sarebbero del tutto appropriato per la protezione contro condizioni atmosferiche avverse.

VARIETA’ DI MATERIALI SINTETICI

Attualmente inventano diverse migliaia di fibre chimiche e nuovi materiali appaiono ogni anno. Secondo la struttura chimica di tutti i tipi di tessuti sintetici essi sono divisi in due gruppi: lunga carbonio ed etero. Ogni gruppo è diviso in sottogruppi che hanno proprietà fisiche simili e prestazioni.

sintetici in catena di carbonio

La catena chimica macromolecola “carbochain” è un tessuto sintetico costituito essenzialmente da atomi di carbonio (idrocarburi). Nel gruppo a sua volta vi sono i seguenti sottogruppi:

poli acrilonitrile;

cloruro di polivinile;

alcool polivinilico;

polietilene;

polipropilene.

sintetici etero

Questo tessuto in fibre sintetiche, la struttura molecolare dei quali, ad eccezione di atomi di carbonio includono altri elementi: ossigeno, azoto, fluoro, cloro, zolfo. Queste inclusioni danno il materiale di partenza di proprietà aggiuntive.

Tipi di gruppi etero tessuti sintetici:

poliestere;

poliammide;

poliuretano.

CAPRON: POLLIMMIDE SINTETICO

Un esempio di poliammide è il Capron ; il nome del materiale è dovuto al gruppo ammide, parte del tessuto. Nylon è il più noto rappresentante di questo gruppo. Le caratteristica principali include l’aumento della forza, così mantiene la sua forma. Al momento, nylon sostituito seta, viene utilizzato per la produzione di paracaduti in tessuti artificiali e sintetiche.

LYCRA: TESSUTI SINTETICI POLIURETANO

Un esempio di poliuretano è il Lycra; di tale tessuto I nomi più famosi nelle corporazioni commerciali sono: lycra, spandex, neolan, Dorlastan. I Lycra sono filati poliuretano capaci di reversibile deformazione meccanica (ad esempio gomma. Infine, presenta una bassa stabilità termica e aumentando la temperatura a 120 ° C la fibra perde la sua elasticità.

POLIESTERE: FIBRE DI POLIESTERE

Il poliestere sintetico ha un’elevata elasticità, resistenza all’usura, i tessuti non si accartocciano e ben mantengono la loro forma.

 Il principale vantaggio rispetto agli altri tessuti sintetici è la migliorata resistenza al calore (riesce a sostenere oltre 170 ° C). Il materiale è duro, non assorbe l’umidità, non raccogliere la polvere e non sbiadiscono al sole. Inoltre, in forma pura è usato per fabbricare tende e tendaggi, mentre in miscela avviene con fibre naturali utilizzate per la fabbricazione di tessuti del vestito e costume, e il materiale è per il rivestimento di pelliccia artificiale. Infine, la fibra di poliestere fornisce resistenza all’abrasione e piega e filati naturali che non hanno tessuti sintetici.

I nomi di tessuti di poliestere materiali sono: poliestere, Terylene, Trevira, tergalii, diolo, Dacron

ACRILICO: MATERIALI POLIACRILONITRILE

Per le proprietà meccaniche simili alle fibre di lana vi è l’acrilico che, talvolta, viene indicato come “lana artificiale”. Esso è sintetico, resistente alla luce solare, è resistente al calore così che mantiene la sua forma. Non assorbe l’umidità, è duro ad è elettrificato.

Inoltre, viene usato in combinazione con un tessuto di lana per la produzione di mobili, materassi per bambini, per cucire vestiti e per la produzione di pelliccia artificiale. L’acrilico non forma pellets, che lo rende un’aggiunta essenziale al filato di lana per maglieria. Le cose dal filato del meno tratto combinato, sono più resistente e leggere.

I nomi commerciali dei materiali poli acrilonitrile: acrilico, nitrone, kashmilon, Dralon, Dolan, Orlon.

SPETTRO E DAYNEMA: FIBRE POLIOLEFINICHE

In questo gruppo, si distinguono fibre di polietilene e polipropilene. Il più leggero di tutti i tipi di materiali sintetici, sono i materiali poliolefinici che; non fanno annegare in acqua, hanno un buon isolamento termico, igroscopicità bassa e fibre di allungamento quasi a zero. Essi sono utilizzati per la creazione di un materiale a doppio strato, sport/vestiti di pesca, filtra/tappezzeria, teloni e tappeti. Itali fibre n combinazione con fibre naturali vengono utilizzate per la produzione di biancheria intima e calzetteria.

Nomi commerciali: spettro daynema, tekmilon, gerkulon, ulstren.

TESSUTI SINTETICI POLIVINICLORURO

Il materiale è altamente resistente alle sostanze chimicamente aggressive, ha bassa conducibilità elettrica, instabilità di temperatura (viene distrutto a 100 ° C) e dopo il trattamento termico si restringe.

In forma pura è fatta di indumenti protettivi.

Nomi commerciali: teviron, cloro, Vignon.